Incontro per formare i formatori del CFP Lepido Rocco a Lancenigo (TV)

04.04.2019.

Nell'ambito dell'output 3 del Progetto VIVET, il Career Service dell’Università di Padova ha avuto l'opportunità di incontrare il 2 marzo dalle 10.00 alle 12.00 presso il centro di formazione professionale e scuola professionale Lepido Rocco presso gli stabilimenti di Lancenigo, in provincia di Treviso (Italia) i rappresentanti della Scuola per discutere gli obiettivi del progetto VIVET.

Il Centro di Formazione Professionale Lepido Rocco è stato fondato nel 1905 a Motta di Livenza in seguito alle opere critiche del famoso educatore italiano Lepido Rocco. Da questa data la scuola ha avuto la missione di sviluppare il profilo formativo dei giovani studenti.

Durante l'incontro, il dipendente del Career Service dell'UNIPD, Zoltan Denes, ha incontrato:

-          la Direttrice della succursale di Lancenigo, Dr.ssa Margherita Bergo;

-          il Professor di diritti, l’avvocato Davide Puccini;

-          la responsabile per la gestione dei progetti europei, dott.ssa Giorgia Costalonga;

-          la collaboratrice ai progetti europei, Dott.ssa Rossella Zanardo.

Il primo argomento è stato incentrato sullo stage virtuale organizzato dalla scuola Lepido Rocco per la studentessa Veronica Tardivo sulle attività di formazione per estetista. Durante l’Incontro la dott.ssa Zanardo ha spiegato il coinvolgimento e l'entusiasmo della studentessa durante l'utilizzo della piattaforma.

Zoltan Denes ha quindi fatto una breve introduzione del modello di progetto VIVET ai restanti partecipanti, la direttrice e il professore di diritto, in merito ai sette passaggi per abilitare lo stage e alle sezioni della piattaforma.

L'argomento più importante emerso dalla discussione è stato l'intento innovativo del progetto Vivet, che è stato percepito di grande interesse dai rappresentanti di Lepido Rocco, in particolare per quanto riguarda gli studi di aggiornamento e i programmi di formazione all'interno del sistema di istruzione VET.

La discussione è quindi proseguita focalizzando l'attenzione sul tipo di Stage Virtuale. L'ambiente virtuale è ancora percepito come una novità nel campo dell'istruzione e quindi i partecipanti hanno convenuto che, principalmente, per il momento, si può fare un tipo di tirocinio virtuale misto. Che è stato anche il caso per la studentessa Veronica Tardivo.

I rappresentanti di Lepido Rocco hanno quindi espresso il loro grande interesse a collaborare per futuri progetti UE direttamente con i partner del progetto VIVET. Pertanto una prima e-mail è stata inviata da UNIPD a tutti i partner e a Lepido Rocco per creare un rapporto di relazione.

Infine, i rappresentanti di Lepido Rocco hanno chiesto di partecipare il 10 aprile all'evento Multiplier tenutosi a Belgrado, che è stato immediatamente coordinato e organizzato dal BOS.

Questo progetto (2017-1-RS01-KA202-000192, “Virtual Internships for Vocational Education and Training”) è stato finanziato con il supporto della Commissione Europea (Programma Erasmus). Il sito riflette esclusivamente i punti di vista dell'autore. La Commissione Europea non può essere ritenuta responsabile di qualsiasi altro uso si faccia delle informazioni ivi contenute.